L’ESG, 4° pilastro di creazione di valore per Apax Partners

Dal 2011, per Apax Partners è un punto d’onore accompagnare le aziende del portafoglio nell’elaborazione e nel monitoraggio di una chiara tabella di marcia ESG. Lo scopo? Fare della responsabilità sociale una potente leva di miglioramento delle performance finanziarie ed extra-finanziarie delle società. Un obiettivo ambizioso spiegato da Sophie Uzan, Direttrice RU ed ESG, e Bertrand Pivin, Direttore Associato.

Un’impostazione strategica che non lascia niente al caso

Apax Partners fa parte dei primi fondi di Private Equity che hanno definito una strategia di investimento che tiene conto delle problematiche ambientali, sociali e di governance (ESG) delle società in portafoglio. “Si tratta del quarto asse di miglioramento delle performance finanziarie ed extra-finanziarie delle società”, precisano Sophie Uzan e Bertrand Pivin. Così come i build-up, l’internazionalizzazione e la digitalizzazione, le sfide ESG godono, quindi, di un approccio metodologico approfondito da parte dei team del fondo di investimento. “Iniziamo sistematicamente facendo il quadro della situazione, che ci consentirà di identificare i punti di forza e di debolezza delle imprese nelle quali investiamo”, spiega Bertrand Pivin. Da questa analisi emergeranno obiettivi a breve, medio e lungo termine e una tabella di marcia per raggiungerli. “Seguiamo regolarmente, poi, l’attuazione del piano di miglioramento elaborato sulla base delle dimensioni extra-finanziarie, con il responsabile ESG dell’azienda e, una volta all’anno, con il Consiglio di Amministrazione.”, aggiunge Sophie Uzan.

Se la teoria sembra “semplice”, la pratica non sempre lo è. “Certo, le aziende sono generalmente sensibilizzate al riguardo e già esistono molti elementi in materia di ESG prima di entrare nel capitale” rileva il Bertrand Pivin. “Ma la maggiore sfida è coinvolgere tutti i team aziendali affinché applichino le strategie definite a monte. Sophie Uzan aggiunge: “Possiamo soltanto dare l’impulso necessario, sostenendo i dirigenti e aiutandoli a strutturare la loro iniziativa.”

INSEEC U.: alunno esemplare nel proprio settore

E funziona. Accompagnata da Apax Partners, la rete di scuole INSEEC U. rappresenta, così, un’impresa esemplare in materia di ESG. Dal 2014, il gruppo di istruzione superiore coinvolge tutti gli stakeholder nei suoi progetti. Tutti questi sono incentrati su cinque grandi impegni: governance partecipativa, formazione e sensibilizzazione degli studenti e dei dipendenti sulle tematiche della responsabilità, partecipazione nell’ambito di missioni di ricerca per il progresso delle conoscenze ESG. Ma anche riduzione e controllo dell’impatto ambientale e sviluppo di una politica sociale favorevole ai territori di insediamento delle scuole.

Così, la creazione di una politica in materia di disabilità, l’assegnazione di borse di studio o, ancora, l’organizzazione di colloqui sulle sfide ambientali e sociali rientrano tra le numerose iniziative scaturite da questi cinque impegni. “Il riciclo in tutte le scuole e la realizzazione di soluzioni di eco-mobilità sono ormai diventati dei comportamenti naturali!”, si rallegra Sophie Uzan.

L’esemplarità della rete di scuole su tutte le materie ESG non è, d’altra parte, passata inosservata. INSEEC U. ha ottenuto, in Francia, il marchio sviluppo sostenibile e responsabilità sociale degli istituti di istruzione superiore e di ricerca (DD&RS). Un’indicazione in qualche modo confermata dalla classifica mondiale UI GreenMetric, nella quale INSEEC U. è al primo posto tra gli istituti francesi riconosciuti.

Europe Snacks: prodotti più sani ed imballaggi più facili da riciclare

Altro esempio da seguire? Lo specialista francese dei prodotti per aperitivi salati, Europe Snacks. “Sebbene l’impresa sia già soggetta a una normativa ambientale molto severa nel suo settore, desiderava ancora migliorare i suoi prodotti” ricorda Sophie Uzan. Le riflessioni condotte con il sostegno del team ESG di Apax Partners hanno prospettato due vie di miglioramento: da un lato, la selezione di prodotti più naturali, con poco sale e pochi grassi. Dall’altro, il miglioramento degli imballaggi, per ridurli e renderne più facile il riciclo: “Le confezioni a tubo dei biscotti “tegole” sono riciclabili al 98% e l’imballaggio dei cracker è stato ridotto del 60%, grazie all’eliminazione della protezione in cartone”, segnala Sophie Uzan.

Parallelamente a questi assi di miglioramento, l’azienda della Vandea ha anche creato, nel 2018, una partnership con Ren’Bocc, società specializzata nella produzione di energie rinnovabili. L’idea? Permettere a Europe Snacks di trasformare i propri rifiuti da materie grasse (circa 340 tonnellate) in energia, grazie all’unità di metanizzazione di Ren’Bocc, per riscaldare l’acqua utilizzata nella pulizia delle sue catene di produzione. Una cooperazione tra due imprese per il bene del Pianeta.

Estendere le pratiche responsabili a tutto il portafoglio… e oltre

Anche se INSEEC U. ed Europe Snacks operano in settori completamente diversi, entrambe sono riuscite ad implementare la loro strategia ESG, affidandola alle persone giuste. “Molto vicini al management, i responsabili ESG devono diventare ambasciatori di questa nuova politica, all’interno dell’azienda, sviluppare e strutturare i progetti, centralizzare ed implementare il piano d’azione” dichiarano Bertrand Pivin e Sophie Uzan, che contano di condividere queste buone pratiche. Le sperimentazioni più avanzate in termini di ESG, tra quelle portate a termine con successo dalle aziende in portafoglio, saranno estese a tutte le partecipazioni del fondo.

Ma Apax Partners si spinge ancora oltre. “Cercheremo di insistere sull’importanza dei criteri di responsabilità e della presa in considerazione delle performance extra-finanziarie, nello sviluppo delle imprese, al di là delle società del nostro portafoglio”, rivela Bertrand Pivin. “Davanti alle grandi sfide che il mondo deve affrontare, è importante che la comunità degli investitori raggiunga, attraverso le società in cui investono, gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’ONU.”

Bertrand Pivin Direttore Associato Info contatto

Iscriviti

Apax Talks

NEWSLETTER

Apax Talks è un magazine digitale destinato ai manager d’impresa. Presenta delle strategie per sviluppare la crescita delle PMI e Mid-cap, con particolare attenzione ai settori TMT, Consumer, Sanità e Servizi.