Altran: da fiore all’occhiello francese a gigante mondiale

Quando Apax Partners è entrata nel capitale di Altran, nel 2008, la sua ambizione era di proiettare il leader francese ad essere il numero uno mondiale della consulenza nell’innovazione e nell’ingegneria avanzata. Ritorno su questa partnership vincente, con Gilles Rigal, Direttore Associato.

Altran, un leader francese con un grande potenziale

“Prima di investire in Altran, avevo già la convinzione che il mercato si sarebbe fortemente sviluppato nel settore R&S in outsourcing”, ricorda Gilles Rigal. I vincoli time-to-market sempre più pressanti richiedono un’attività di ricerca e sviluppo molto più efficace e rapida. Il problema è che le imprese non sono in grado di sostenere da sole questo livello di spesa, senza avere un impatto significativo sulla loro redditività. Consapevole del potenziale della R&S in outsourcing, Apax Partners si è messa alla ricerca di una società da accompagnare, che fosse un fiore all’occhiello. “Altran era, a mio avviso, la società più interessante in questo settore”, rivela Gilles Rigal. La migliore qualità di questa società leader francese? Una presenza internazionale molto più sviluppata di quella dei suoi concorrenti. “il 40% del fatturato di Altran veniva già realizzato, all’epoca, al di fuori della Francia.”

Per accompagnare Altran, Apax Partners ha puntato su un’operazione singolare, sia nella strategia di ingresso nel capitale sia per tipologia di investimento. “Il nostro ingresso nel capitale è avvenuto, da un lato, con l’acquisizione di azioni dei fondatori dell’impresa e, dall’altro, con un aumento di capitale di 130 milioni di euro, che abbiamo garantito noi, cosa alquanto rara”, spiega Gilles Rigal. Seconda particolarità dell’investimento: il posizionamento di Apax Partners, come azionista di minoranza di riferimento, che, all’epoca, deteneva circa il 30% del capitale. “Questa partecipazione ci attribuisce, ancora oggi, una rappresentanza significativa nel Consiglio di Amministrazione.” 

Sviluppo internazionale, nuovo business model, l’ascesa di Altran

Per organizzare l’ascesa di Altran a livello mondiale, Apax Partners, fin dalla sua ipotesi di investimento, per la creazione di valore, ha previsto tre leve, che devono dare impulso alla crescita e ai margini dell’azienda. La prima: lo sviluppo internazionale, con la presenza di Altran in Europa, “e principalmente in Germania”, in Asia e nel continente americano. Seconda leva, un’evoluzione business mix, per passare da una logica di assistenza tecnica a una logica di progetto. Un cambiamento fondamentale per Altran, che significa non vendere più risorse, ma progetti. Ultimo cantiere di trasformazione: allineare la struttura dei costi e di margine lordo con le pratiche di mercato.

Risultato? Un fatturato che supera i due miliardi di euro, nel 2016, oltre 26.000 dipendenti in 20 Paesi e l’acquisizione di Aricent, “che ha cambiato le cose”, alla fine del 2017. “Dopo Aricent, la Francia rappresenterà un terzo dell’attività e l’impresa avrà più che raddoppiato la propria dimensione, dal nostro ingresso nel capitale.”

La maggiore sfida nell’ascesa della società leader francese? “La crisi del 2009 ha avuto un forte impatto su Altran, che non aveva ancora avviato l’evoluzione del suo business mix.” Tra i settori nei quali opera Altran, quello automobilistico è stato particolarmente colpito. “Abbiamo accompagnato l’impresa durante tutto questo difficile periodo, per poterlo superare”, dice Gilles Rigal. “Se dovesse verificarsi una nuova crisi, ne soffriremmo, ovviamente, ma in misura minore, dato che siamo riusciti a modificare il nostro business model.”

Secondo il Direttore Associato, il ruolo di azionista di riferimento in una società quotata richiede gli “stessi principi di governance” di una società non quotata, nella quale il fondo di investimento opera come azionista maggioritario. Comitati di audit, delle nomine e delle retribuzioni, degli investimenti… “Sono tutti elementi importanti della governance ed Apax Partners partecipa a ciascuno di questi.”. A livello strategico l’impostazione è simile. “Attraverso le nostra competenza in quattro settori, offriamo la nostra conoscenza del settore di attività e dei suoi cambiamenti.”

“La Francia è capace di produrre leader di livello mondiale”

Il maggior orgoglio di Gilles Rigal? “Avere accompagnato una società francese, per farne un indiscusso leader mondiale. Ciò significa che la Francia è capace di produrre leader di livello mondiale in settori del futuro.” Altro successo per il direttore Associato, avere riunito “dei dirigenti di grande talento”, per accompagnare la società.

Per l’attuale leader mondiale nel proprio settore, Altran, il prossimo passo è la serena integrazione di Aricent, con il sostegno di Apax Partners. E questo è solo l’inizio. “È fondamentale per l’impresa tenere presente che la posizione di numero uno è ancora fragile e che occorre continuare ad accelerare.”

Gilles Rigal Direttore Associato Info contatto

Iscriviti

Apax Talks

NEWSLETTER

Apax Talks è un magazine digitale destinato ai manager d’impresa. Presenta delle strategie per sviluppare la crescita delle PMI e Mid-cap, con particolare attenzione ai settori TMT, Consumer, Sanità e Servizi.